Settimo sigillo consecutivo per la Canovi Coperture: 3-0 contro Timenet Empoli

 

Ormai è un dato di fatto: alla Consolata non si passa! La Canovi Coperture conquista la dodicesima vittoria casalinga e batte 3-0 anche Timenet Empoli Pallavolo, portando a sette il numero di vittorie consecutive. Le neroverdi tengono sempre la partita sotto controllo e conquistano altri tre punti che le mantengono incollate alla capolista San Lazzaro, ieri vittoriosa su Castelfranco di Sotto. Sabato prossimo, nel penultimo turno di campionato, è in programma lo scontro diretto tra le due big del campionato: chi vincerà sarà, con tutta probabilità, chi si aggiudicherà la promozione diretta in A2; per l’altra l’accesso ai play off promozione.

 

Canovi Coperture Sassuolo 3

Timenet Empoli Pallavolo 0

Parziali 25/17 25/17 25/14

 

Il primo set inizia all’insegna dell’equilibrio: le padrone di casa si portano avanti 2-0 ma Empoli recupera e pareggia sul 3-3. Il mani out di Gjoni segna di nuovo il +2 sassolese (5-3). Negli scambbi successivi, le ragazze di Barbolini sono brave a mantenere il break acquisito e con Obossa si portano avanti 9-7 e poi ancora 11-9. L’opposta sassolese fa male anche al servizio e mette a terra l’ace che vale il +3 sassolese. Sul 14-10 firmato da capitan Crisanti, la Canovi trova un ottimo break, che spezza il set: +6 per le padrone di casa e 17-11 firmato da Squarcini. Empoli prova ad accorciare le distanze, ma un attacco ed un muro di Gjoni permettono alle sassolesi di allunagre ancora (19-12). Nel finale di set, Obossa è la grande protagonista: l’opposta neroverde mette a terra la palla che vale il +9 (22-13) e poi ancora il punto del 23-15. Due errori in casa Canovi permettono ad Empoli di accorciare le distanze (24-17), ma ormai è tutto fatto: chiude Obossa 25-17.

 

Anche il secondo set inizia sotto il segno dell’equilibrio (4-4), ma poi la Canovi riesce a trovare un primo break, approfittando dell’errore di Empoli, che piazza l’attacco sull’asta che delimita il campo (7-5). Il mani out di Gjoni vale il 9-7 per la squadra di casa, che allunga ancora con Obossa (13-9). Empoli prova a rifarsi sotto, ma Crisanti e compagne trovano un altro break vincente e allungano 15-10 con Gjoni. L’attacco di Obossa vale poi il 17-11: ancora un break per le padrone di casa che con una Gjoni in grande spolvero si portano sul +11 (22-11). Empoli prova a rientrare (23-17), ma il gap è troppo ampio: chiude Aguero in pallonetto (25-17).

 

Avanti 2-0, le ragazze di Barbolini partono subito forte ed allungano 3-1 con Obossa; il muro della coppia Crisanti – Gjoni vale poi il 6-2 neroverde. Empoli accorcia le distanze (7-4) ma il salvataggio di Lancellotti che cade nel campo di Timenet permette alla formazione sassolese di allungare di nuovo (9-4). Squarcini mette a terra la palla dell’11-6, mentre il muro di Crisanti segna il +6 per le padrone di casa (13-7). Sul 16-9 sassolese, Barbolini si gioca la carta doppo cambio, con Baldoni e Galletti dentro al posto di Lancellotti e Obossa. L’attacco di Gjoni vale il 18-10 sassolese: coach Barbolini richiama la sua attaccante, autrice di 14 punti (62% in attacco), in panchina per dare spazio alla giovane Badalamenti. Baldoni mette a terra la palla del 19-11. Sul 21-12 sassolese firmato da Squarcini, altro cambio tra le file sassolesi: dentro Credi al posto di Squarcini. Il mani out di Aguero vale il 23-13; chiude Baldoni, 25-14.

 

LA CLASSIFICA (la prima è promossa in A2; seconda e terza ai playoff; le ultime tre retrocedono in B2): San Lazzaro 64; Sassuolo 62; Macerata 48; Trevi 44; Castelfranco Sotto 43; San Giustino 41; Cesena 40; Moie di Maiolati 37; Empoli 29; Montale 29; Quarrata 26; Pontedera 19; Perugia 17; Casalserugo 5

Lascia un commento