Finali play off promozione: domani la Canovi Coperture riceve Lilliput in gara 1

Ci sono partite per cui ci si allena una stagione intera e quelle che la Canovi Coperture Sassuolo si prepara a vivere rientrano sicuramente in questa categoria: domani, con inizio gara alle 18.00, le ragazze di Enrico Barbolini scenderanno in campo alla Consolata contro la Lilliput Settimo Torinese per gara 1 delle Finali dei Play Off promozione.

La formazione neroverde ha superato in semifinale le abruzzesi di Colormax Sikkens Altino, regolate in due turni e questo ha permesso a Crisanti e compagne di beneficiare di qualche giorno di riposo, prima di tornare in palestra per preparare le partite contro la Lilliput. Discorso analogo anche per le torinesi, che in semifinale si sono imposte 2-0 sulla più quotata Talmassons. Non solo il percorso in semifinale, ma anche il percorso delle due formazioni finaliste nei rispettivi gironi è stato simile: la Lilliput ha chiuso il proprio girone al secondo posto con 63 punti, frutto di 22 vittorie e 4 sconfitte. 65 i punti per la Canovi, sempre frutto di 22 vittorie e 4 sconfitte.

Le sassolesi arrivano a questo turno decisivo convinte dei propri mezzi, consapevoli degli ottimi risultati fin’ora ottenuti, ma soprattutto con quella tranquillità nel gioco che era in parte venuta a mancare dopo la sconfitta contro San Lazzaro. Le neroverdi potranno poi contare ancora una volta sul “fattore Consolata”: dopo gara 1 di domenica a Sassuolo, le due formazioni si affronteranno di nuovo mercoledì 6 alle 20.30 a Settimo Torinese. In caso di pareggio, la bella sarà appunto alla Consolata domenica 10 alle 18.00.

Tai Aguero presenta così la partita contro la Lilliput: “Quella di domenica sarà una partita difficile, ma come lo so state poi tutte le partite di questi play off: a questo punto, sono tutte squadre forti e tutte danno il massimo. Noi però dobbiamo pensare solo a noi: abbiamo visto ormai che quando facciamo il nostro gioco, le cose vanno bene. Ormai siamo ad un passo dal nostro obiettivo: daremo il massimo”.

Lascia un commento