La Canovi Coperture cede 3-0 a Trento e accede alla Pool Salvezza

Alla Canovi Coperture Sassuolo non riesce l’impresa e al Sanbapolis cede 3-0 contro la Delta Informatica Trentino. Questo risultato, unitamente alla vittoria di Ravenna su Marsala, impedisce alla formazione neroverde di accedere alla pool promozione: nella seconda fase del campionato, Crisanti e compagni prenderanno parte alla pool salvezza e lo faranno portandosi dietro i 15 punti conquistati nella prima parte della stagione.

 

Delta Informatica Trentino 3

Canovi Coperture Sassuolo 0

Parziali 25-23 25-20 25-20

 

Cronaca della partita

Sestetto invariato in casa Canovi Coperture con coach Barbolini che scende in campo con Lancellotti in palleggio in diagonale con Obossa, al centro Crisanti e Squarcini, in posto quattro Bordignon e Joly. Ilibero è Zardo, la ex di turno.

Coach Negro risponde con Moncada in palleggio in diagonale con Mazzon, al centro Fondriest e Furlan, in posto quattro Fiesole e Mc Clendon.

 

Primo set

Parte bene la Canovi Coperture, che allunga subito 5-8 con l’ace di Obossa. Trento accorcia le distanze (7-8) ma Sassuolo allunga con Obossa (10-13) e poi con Crisanti in fast (13-16). La Canovi trova il massimo vantaggio con Joly, che mette a terra la palla del 14-18. Trento accorcia le distanze (16-18), ma Sassuolo vola di nuovo sul +4 con Joly (16-20). Tutto sembra ormai fatto, ma la reazione di Trento non tarda ad arrivare ed è firmato Fiesole, che prima pareggia in pipe (21-21) e poi mette a segno l’ace del 22-21. Sassuolo pareggia con Obossa (23-23) ma Trento chiude 25-23.

 

Secondo set

Parte meglio Trento, che con Furlan si porta avanti 3-1. Il muro di Fondriest su Obossa vale poi il 6-3. La Canovi accorcia le distanze (6-5), ma le padrone di casa allungano di nuovo (10-7). Coach Barbolini chiama time out e la reazione neroverde non tarda ad arrivare: il mani out di Joly vale il pareggio (10-10). Trento piazza di nuovo il break e con Mc Clendon (rigore su ricezione sbagliata dalle neroverdi) si porta sul 14-11. Sempre l’attaccante americana mette a terra la palla del 18-14, con coach Barbolini che si gioca la carta doppio cambio con Galletti e Gatta dentro per Obossa e Lancellotti. Sassuolo ci prova proprio con Gatta (20-17) ma Mazzon mette a terra la palla del 23-19. L’errore di Obossa regala a Trento il setball (24-19): proprio l’opposto sassolese annulla ma il muro di Mazzon su Bordignon regala a Trento anche il secondo set.

 

Terzo set

Sassuolo subisce il colpo e va subito sotto 5-1 con il primo tempo di Fondriest. Coach Barbolini chiama il time out ma Trento allunga ancora 8-2 con la pipe di Fiesole. L’ace di Mc Clendon vale il 10-3 e Barbolini chiama il secondo time out e poi prova ad invertire la rotta cambiando Lancellotti con Galletti. Sassuolo ci prova con Squarcini ed Obossa e le neroverdi si riportano sotto 12-8, costringendo coach Negro al time out. Trento allunga ancora con Mazzon (15-11 prima e 17-12 poi). Sassuolo però non ci sta e poi Obossa e Joly si riporta a -1 (19-18). Due errori consecutivi in casa Canovi e Trento vola sul 23-19. Sassuolo si riavvicina con Squarcini (23-20), ma l’errore al servizio di Galetti regala a Trento il matchball: finisce 25-20 con la pipe di Fiesoli.

Lascia un commento