La Canovi Coperture vince 1-3 contro Roma

 

Altri punti pesantissimi per la Canovi Coperture Sassuolo, che supera 1-3 la Acqua & Sapone Roma Volley Group e sale a 24 punti in classifica generale. La certezza matematica ancora non c’è ma la salvezza ormai è vicinissima: alle neroverdi basterà fare un punto nelle prossime quattro partite per conservare la permanenza nella categoria anche nella prossima stagione.

Sabato 9 marzo, nell’anticipo casalingo con Baronissi (inizio gara ore 20.30), le neroverdi avranno la possibile di chiudere il discorso salvezza e festeggiare di fronte ai propri tifosi.

 

Acqua & Sapone Roma Volley Group 1

Canovi Coperture Sassuolo 3

Parziali 25-19 18-35 17-25 21-25

 

Cronaca della partita

Sestetto tipo per coach Barbolini, che scende in campo con la diagonale Lancellotti – Obossa, al centro Crisanti e Squarcini, in posto quattro Bordignon e Joly. Il libero è Zardo.

Coach Micoli risponde con Scachetti in palleggio, in diagonale con Percan, al centro De Arcangelis e Busolini, in posto quattro Cvetnic e Saccomani. Il libero è Oggioni.

 

Primo set

Parte bene la Canovi Coperture Sassuolo, che allunga subito con Obossa e Squarcini (3-7), ma Roma non ci sta e riesce a ricucire: la pipe di Cvetnic vale il 6-8 e poi ancora l’ 8-9. Con Joly, Sassuolo trova il 10-13, ma le padrone di casa pareggiano 13-13 con Percan. Si gioca ora punto a punto (19-19) poi l’Acqua & Sapone piazza il break (0-6) e si aggiudica il set 25-19, con l’attacco out di Obossa.

 

Secondo set

Parte subito forte la Canovi Coperture Sassuolo, che sfrutta al meglio il servizio di Obossa e allunga 1-5. Roma però non ci sta e si riporta sotto: 7-9. Le neroverdi allungano ancora con Obossa e trovano il 7-13 e poi ancora il 10-17, costringendo coach Micoli al time out. Roma ci prova con Saccomani (13-18), ma il muro di Squarcini su Cvetnic vale il 14-21. Chiude il set il muro di capitan Crisanti (18-25).

 

Terzo set

Come nel parziale precedente, Sassuolo parte forte e allunga subito 1-5. La reazione di Roma però non si fa attendere, con le padrone di casa che murano Obossa e trovano il 4-5. Due ottime giocate a muro di Squarcini permettono a Sassuolo di allungare 9-12, costringendo Micoli al time out. Con il turno al servizio di Squarcini, le neroverdi trovano il +7 (10-17). Un punto in attacco e due muri Kosareva e Sassuolo si porta sul 12-22. La fast di Crisanti vale il setball (16-24) e Galletti, dentro nel finale per alzare il muro, chiude 17-25.

 

Quarto set

Come il primo set, anche il quarto parziale è molto equilibrato: Sassuolo ci prova con Obossa (3-5) ma Roma è sempre lì e pareggia presto (8-8). Si continua a giocare punto a punto, con Sassuolo che riesce a trovare il break (12-14). La diagonale profonda di Obossa vale il +4 (14-18), ma Roma accorcia le distanze 17-19, coach Barbolini che richiama le sue in panchina e poi si gioca la carta doppio cambio, con Gatta e Galletti dentro per Lancellotti ed Obossa. Proprio la neoentrata Gatta mette a terra la palla del 18-22. Roma ci prova con Percan (21-23), ma Kosareva trova il matchball (21-24). Finisce con il muro perentorio di Sassuolo, che conquista così altri tre punti fondamentali per la salvezza.

Lascia un commento