Terzo tie break e terza vittoria consecutiva per la Green Warriors Sassuolo

È una Green Warriors tutta cuore e carattere quello che ritorna da Olbia con due preziosissimi punti: per i primi due set, le ragazze di Enrico Barbolini mancano di incisività nei momenti clou e finiscono per trovarsi sotto 2-0. Arriva poi la grande rimonta neroverde: con la giovane Pasquino in cabina di regia, Sassuolo è davanti per tutto il parziale, subisce la rimonta delle padrone di casa poi chiude 23-25. Il quarto parziale, è tutto un monologo neroverde. Il quinto set è di nuovo bello tirato: al cambio campo è Sassuolo avanti, con Olbia che però è sempre lì: finisce 13-15, con Pincerato e compagne che raccolgono la terza vittoria consecutiva.

Geovillage Volley Hermaea Olbia 2
Green Warriors Sassuolo 3
Parziali 26-28 25-20 23-25 12-25 13-15

Cronaca della partita
Coach Barbolini conferma il sestetto sceso in campo sette giorni fa nel match contro Soverato: Pincerato in cabina di regia, in diagonale con Malual, al centro Rebecka Fucka e Fava, in posto quattro Ghezzi e Cvetnic. Il libero è Scognamillo.
Coach Emiliano risponde con Bonciani il palleggio, Fiore opposto, al centro Angelini e Barazza, in posto quattro Emmel e Maruotti. Il libero è Caforio.

Primo set
Il primo set è tutto giocato sul filo dell’equilibrio (4-4, 8-8, 11-11), poi Sassuolo trova il primo allungo (11-14), costringendo coach Emiliano al primo time out. Poco dopo arriva anche il secondo, con la Green Warriors avanti 12-18. Questa volta lo stop sortisce gli effetti desiderati e Olbia trova il pareggio sul 18-18, con coach Barbolini che richiama a sua volte le sue in panchina. Con l’ace di Pincerato, Sassuolo trova di nuovo il +2 (21-23), ma Olbia pareggia. Il primo setball è firmato Ghezzi (23-24): di nuovo le padrone di casa trovano il pareggio, poi mettono la testa avanti con Fiore (25-24) e chiudono 28-26.

Secondo set
Questa volta parte meglio l’Hermaea, che allunga subito 3-0. La Green Warriors però non ci sta e pareggia 4-4 con Malual. Due errori consecutivi in casa Sassuolo regalano alle padrone di casa il +3 (8-5), ma Pincerato e compagne di nuovo si rifanno sotto (9-9). Si gioca ora punto a punto (12-12), poi Olbia trova l’allungo vincente e si porta sul 17-14. Di nuovo Sassuolo pareggia, con l’attacco di Cvetnic al termine di uno scambio lungo (17-17), e poi allunga 17-19. La reazione delle padrone di casa però non si fa attendere: Olbia prima pareggia, poi allunga 23-19. Finisce 25-20, con le padrone di casa che si portano così sul 2-0.

Terzo set
Cambio in palleggio per Sassuolo, con coach Barbolini che manda in campo la giovane Pasquino per Pincerato.
Anche l’avvio di terzo set è caratterizzato da grande equilibrio (6-6), con Sassuolo che prova a mettere la testa avanti con una Cvetnic in grande spolvero (8-10). Il muro di Fucka vale il 9-12 ed il primo time out del set per coach Emiliano. La Green Warriors allunga ancora e trova il massimo vantaggio sul 10-16. Olbia però non ci sta: prima pareggia (17-17) e poi allunga (20-17). Questa volta è coach Barbolini a fermare il gioco: il pareggio neroverde arriva sul 22-22. Due attacchi consecutivi di Cvetnic regalano a Sassuolo il primo setball (22-24): Fiore annulla, ma la solita Cvetnic chiude 23-25, riaprendo una partita che sembrava ormai persa.

Quarto set
Il quarto set è tutto un monologo neroverde: pronti via Sassuolo si porta avanti 3-12 e poi ancora 5-15, costringendo coach Emiliano al time out. Il massimo vantaggio arriva sul 7-20: finisce 12-25, con Sassuolo che trova un tie break che dopo il secondo set sembrava impossibile.

Quinto set
La reazione d’orgoglio delle padrone di casa non tarda ad arrivare: il quinto set si gioca tutto sul filo dell’equilibrio, con Sassuolo che prova a mettere la testa avanti e Olbia che puntualmente rientra (4-5). Al cambio campo, la Green Warriors è avanti 5-8. Con Ghezzi, le neroverdi allungano ancora 7-10, ma l’ace di Angelini riporta sotto le padrone di casa (9-10) e coach Barbolini si gioca il suo primo time out discrezionale. Il pareggio arriva sull’11-11 con Cvetnic che attacca out e Barbolini che ferma di nuovo il gioco. Il finale di set è tutto un botta e risposta di time out: nel giro di due scambi, coach Emiliano se li gioca entrambi, con la Green Warriors avanti 12-14. L’attacco profondo di Fiore riaccende le speranze di Olbia (13-14), che però si infrangono presto sul muro sassolese che firma il punto del 13-15.

La Green Warriors Sassuolo dimostra quindi grande carattere e cuore e torna dalla difficile trasferta in Sardegna con due punti fondamentali in ottica classifica generale: per Pincerato e compagne è la terza vittoria consecutiva, la terza maturata al tie break.
Le ragazze di Enrico Barbolini scenderanno i nuovo in campo tra quattro giorni, nel turno infrasettimanale del giorno di Halloween: le neroverdi saranno di scena a Montale, nell’attesissimo derby modenese del girone A.

Lascia un commento