Il girone di ritorno della Green Warriors inizia da San Giovanni di Marignano

Comincia da San Giovanni di Marignano il girone di ritorno della Green Warriors Sassuolo, che domenica 1 dicembre sarà impegnata sul campo della Omag Consolini Volley.

Il primo giro di boa della stagione porta con sé anche i primi bilanci: Sassuolo ha concluso il girone di andata con quattro sconfitte e cinque vittorie, di cui quattro maturate al tie break, portando quindi a casa undici punti, che al momento valgono il sesto posto in classifica generale. La quinta posizione, che significherebbe, al termine della Regular Season, Pool Promozione, è distante due lunghezze soltanto, con Martignacco e Club Italia appaiate. Positivo anche il rendimento individuale, con due giocatrici neroverdi tra le migliori dieci per il numero di punti messi a terra: Lea Cvetnic è quarta con 159 punti in 33 set, ed è anche la miglior delle schiacciatrici nella prima parte di campionato, ed Adhu Malual è ottava con 146 punti in 35 set.

Il girone di ritorno della Green Warriors, come si è detto, inizia da San Giovanni di Marignano e le ragazze di Enrico Barbolini saranno subito chiamate ad una grande impresa: la Omag occupa saldamente la prima posizione del girone e lo fa saldamente dalla prima giornata di campionato. Il ruolino di marcia delle romagnole parla da solo: 29 punti, 9 vittorie, nessuna sconfitta, 27 set vinti a fronte di soli 6 ceduti alla avversarie. Pericoli pubblici numeri uno, l’opposto Clara Decortes e la centrale Giuditta Lauldi ma da non sottovalutare neanche la coppia di schiacciatrici formata dal capitano Giulia Saguatti e da Alice Pamio.

In più, Pincerato e compagne si troveranno di fronte ad uno dei pubblici più caldi del girone.

“Effettivamente quello di San Giovanni è un pubblico particolarmente caldo, ce lo siamo ricordati più volte durante questa settimana ma questo non deve frenarci, anzi deve essere uno stimolo – commenta coach Barbolini. Passando poi alle questioni più propriamente tecniche, sappiamo che quella di domenica sarà una partita molto complicata, perché la Omag è una formazione oggettivamente molte forte e ne siamo consapevoli, ma proprio per questo deve essere una di quelle partite da giocare con la massima libertà, tranquillità ed aggressività. Di solito, quando si affronta un avversario forte, gli stimoli sono tanti ed importanti e speriamo che possa essere così anche per noi: dobbiamo essere orgogliosi di chi siamo, di quello che abbiamo fatto e dobbiamo andare a San Giovanni senza timori reverenziali. Come sempre, dobbiamo continuare a fare il nostro, senza pensare troppo a chi troviamo dall’altra parte della rete”.

Positivo è anche il commento della nostra Emma Falcone, che riparte dal risultato dell’andata, quando la Green Warriors, sotto 0-2, aveva sfiorato l’impresa di portare San Giovanni al tie break: “Sicuramente è un derby aperto: è stata la nostra prima sfidante di questo campionato di A e non eravamo  fisicamente nel pieno delle nostre forze ma nonostante ciò abbiamo disputato un’ottima partita che sarebbe potuta terminare al tie break. Domenica arriveremo in casa loro con la consapevolezza che siamo davanti a un’ottima squadra, che sta disputando un fantastico campionato e sarà favorita sicuramente dal tifo del loro pubblico.

Per quanto riguarda noi, di settimana in settimana stiamo evidenziando miglioramenti dal punto di vista del gioco. Il girone di andata ci ha dato chiare informazioni su cosa dobbiamo migliorare e su quali sono i nostri punti di forza. Domenica il nostro obiettivo sarà dare il massimo per il raggiungimento dei nostri obiettivi tecnici, tattici e psicologici. Poi se avremo dato il massimo e gli altri saranno stati più bravi ci congratuleremo con loro”.

Lascia un commento