Sassuolo ci prova ma contro la corazzata San Giovanni finisce 3-0

La Green Warriors Sassuolo non riesce nell’impresa di fermare la cavalcata della Omag San Giovanni di Marignano: contro la capolista indiscussa del girone A, le ragazze di coach Barbolini lottano per tre set ma alla fine cedono 3-0, con la Omag che conquista così la sua decima vittoria. Una sconfitta che però in casa nerovere brucia un po’ meno di quanto il risultato finale nudo e crudo possa lasciar intendere: San Giovanni è l’indiscussa protagonista del girone A e ad oggi le romagnole sono a quota 29 punti in classifica generale e hanno ceduto alle loro avversarie sei set soltanto.

 

Omag Consolini Volley 3

Green Warriors Sassuolo 0

Parziali 25-21 25-21 25-18

 

Cronaca della partita

Sestetto tipo confermato per coach Barbolini, che schiera la diagonale principale formata da Pincerato e Malula, al centro R. Fucka e Fava, in posto quattro Cvetnic e Mambelli.

Dall’altra parte della rete, sestetto tipo confermato anche per coach Saja, che schiera Battistoni in palleggio, Decortes opposto, al centro Gray e Lualdi, in posto quattro Saguatti e Pamio. Il libero è Bresciani.

 

Primo set

Partono subito in quarta le padrone di casa di San Giovanni, che scappano subito avanti 5-1 con la parallela di Saguatti e coach Barbolini che ferma subito il gioco. Al ritorno in campo, la Omag allunga ancora e si porta sul +6 (7-1). Due errori in casa San Marigagno permettono a Sassuolo di accorcia le distanza (8-4) ma le padrone di casa sono sempre avanti: l’attacco profondo di Pamio vale il 12-6. L’ace di Cvetnic riaccende le speranze neroverdi (13-8), ma la Omag allunga ancora: l‘ace di Battistoni vale il 16-8 ed il secondo time out di coach Barbolini. San Marignano trova il massimo vantaggio sul 20-11 ed il set sembra ormai indirizzarsi verso le padrone di casa. Arriva però ora la reazione neroverde, che con Malual e Cvetnic, piazza il break e si riporta sotto 21-18 e questa volta è coach Saja a fermare il gioco. L’attacco out di Decortes vale il – 2 (21-19). Le padrone di casa allungano di nuovo con Lualdi, ace e 23-19 ma di nuovo la Green Warriors si riporta sotto: di nuove Decortes la mette out e coach Saja ricorre al secondo time out a sua disposizone (23-21). Al rientro in campo, la Omag trova presto il setball e l’attacco out di Fucka chiude il set in favore delle padrone di casa (25-21).

 

Secondo set

Parte decisamente meglio la Green Warriors Sassuolo, che con Cvetnic trova l’1-2 ed il primo vantaggio del match. L’attacco profondo di Mambelli vale poi il 3-5. La Omag però non ci sta e pareggia 5-5. Due punti consecutivi di Lualdi valgono il +2 delle padrone di casa (8-6), ma Sassuolo è sempre lì: la pipe di Cvetnic al termine di uno scambio lungo vale il pareggio, poi le neroverdi si portano avanti 9-10 con Fava che mura Gray. Due buone giocate di capitan Sagutti riportano avanti la Omag, che si porta sul 13-10. Sassuolo però è sempre lì e approfittando degli errori in casa San Giovanni trova il pareggio sul 13-13, con coach Saja che ferma il gioco. Si gioca ora punto a punto, poi le padrone di casa provano ad allungare con Lualdi che mura Cvetnic al termine di un’azione lunga (16-14). L’attacco out di Pamio vale il -1 (17-16) ed il pareggio è firmato Cvetnic (17-17). La Omag allunga ancora con Pamio: diagonale stretta e 19-17. Il primo tempo della neo entrata Mazzon vale il 22-19 e questa volta è coach Barbolini a fermare il gioco. L’ace di Pamio vale il 24-19 ed il secondo time out per coach Barbolini. Fava annulla due setball (24-21), poi al terzo tentativo San Marignano non fallisce: attacco di Saguatti e 25-21.

 

Terzo set

L’avvio di terzo set è equilibrato (2-2), poi la Omag trova l’allungo con Lualdi (6-3). Sassuolo però non ci sta e si mantiene attaccata alle avversarie: la pipe di Cvtenic al termine di uno scambio lungo vale l’8-7.. il pareggio è firmato Malual (10-10). L’ace di Pincerato vale poi il doppio vantaggio neroverde (10-12): san Marignano però è sempre lì e pareggia presto (12-12). Sassuolo allunga ancora (12-14), ma l’ace di Decortes riporta tutto in parità (14-14). Si continua a giocare punto a punto (16-16), poi è la Omag a tentare la fuga (18-16), con coach Barbolini che prontamente ferma il gioco. L’attacco di Saguatti vale il 20-17 ed il muro di Gray su Mambelli il 22-18. Coach Barbolini si gioca la carta Zojzi per Mambelli, ma la Omag allunga ancora: ace di Pamio e 23-18, con coach Barbolini che richiama di nuovo le sue in panchina. Saguatti firma il punto del 24-18 e Pamio chiude dai nove metri 25-18.

Lascia un commento