Sassuolo ritrova la vittoria: 1-3 contro Montecchio

La pausa forzata fa bene alla Green Warriors Sassuolo, che in un Pala Collodi dall’atmosfera surreale supera 1-3 la capolista Sorelle Ramonda Ipag Montecchio e ritrova quella vittoria che mancava da troppo tempo. Tre le attaccanti neroverdi in doppia cifra: capitan Cvetnic, che chiude con 30 punti, Mambelli (15) e Garzaro (14). Buona la risposta anche della giovanissima Zojzi, che si è fatta trovare pronta a metà secondo set.

 

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 1

Green Warriors Sassuolo 3

Parziali 25-22 23-25 19-25 19-25

 

Cronaca del match

Formazione tipo per coach Barbolini, che scende in campo con Galletti in cabina di regia, Malual opposto, al centro Garzaro e Fava, in posto quattro Cvetnic e Mambelli. Il libero è Scognamillo.

Dall’altra parte della rete, coach Beltrami schiera la diagonale Scacchetti – Carletti, al centro Bartolini e Bovo, in posto quattro Battista e Trevisan. Il libero è l’ex neroverde Zardo.

 

Primo set

Partono meglio le odierne di Montecchio, che allungano subito 3-0. Sassuolo però non ci sta e accorcia le distanze, complice l’attacco out di Carletti (4-3). Montecchio tenta un nuovo allungo (7-4), ma la Green Warriors è sempre lì: attacco di Cvetnic e 8-7. Il pareggio lo firma proprio il capitano neroverde: ace e 8-8. Il muro di Fava e Galletti su Battista vale il primo vantaggio neroverde (8-9) ed il primo time out per coach Beltrami. Al rientro in campo, break di Montecchio e Battista firma l’11-9. Le padrone di casa continuano ad essere avanti: l’attacco troppo profondo di Garzaro vale il 14-10. Il massimo vantaggio di Montecchio arriva sul 17-12, complice l’attacco in rete di Malual. Sassuolo non molla e si riavvicina: attacco out di Carletti e -2 (17-15). La pipe di Cvetnic vale il -1 (20-19): il pareggio lo firma Mambelli, diagonale stretta al termine di uno scambio lungo (20-20). Si continua a giocare punto a punto, poi Montecchio prova a scappare: mani out di Trevisan e 23-21, con coach Barbolini che prontamente ferma il gioco. L’attacco di prima intenzione di Scacchetti regala alle sue il setball (24-21): Garzaro non ci sta (24-22), ma al secondo tentativo Montecchio non sbaglia. Primo tempo di Bartolini e 25-22.

 

Secondo set

Secondo set a sestetto invariati da entrambe le parti.

Come nel primo set, sono le padrone di casa a partire meglio: 4-1 e subito time out per coach Barbolini. Sassuolo soffre in attacco e va sotto 8-1, con la panchina sassolese che tenta la carta Zojzi per Malual. La pipe di Cvetnic prova ad arginare l’emorragia sassolese: 8-3. La pipe di Carletti vale il 10-4. Cvetnic ci prova (12-6), ma Montecchio mantiene sempre un cospicuo vantaggio (14-6). Con Fava dai nove metri, Sassuolo recupera un break (14-8), ma la Ipag è sempre avanti: il muro delle padrone di casa su Zojzi vale il 17-9 ed il secondo time out per coach Barbolini. L’ace di Garzaro riavvicina la Green Warriors (18-13), ma Montecchio è sempre avanti: muro di Bovo e 21-14. È il turno al servizio di Cventic a riaccendere le speranze in casa neroverde: 21-19. La seconda linea di Zojzi vale il -1 (21-20). Mambelli firma il pareggio (21-21) e la panchina vicentina di gioca anche il secondo time out a sua disposizione. Sassuolo continua nel suo momento d’oro: attacco out di Carletti e 21-23. Le padrone di casa però non ci stanno e trovano presto il pareggio (23-23). Il primo tempo di Fava vale il setball (23-24): chiude Mambelli (23-25). 

 

Terzo set

Il terzo inizia con gli stessi sestetti che avevano chiuso il secondo parziale: Montecchio in campo con Frison per Bartolini, uscita a metà del secondo parziale per infortunio, e Sassuolo in campo con Zojzi per Malual.

L’avvio di terzo parziale è più equilibrato dei due precedenti (4-4). Il muro di Fava su Battista vale il +2 neroverde (5-7), ma le padrone di casa trovano presto il pareggio (7-7). Si continua a giocare punto a punto (10-10), poi Sassuolo tenta l’allungo (11-13), con coach Beltrami che ferma subito il gioco. La partita continua sul filo dell’equilibrio, con le padrone di casa che recuperano lo svantaggio e pareggiano 15-15. Il punto a punto continua (18-18), poi la Green Warriors tenta l’allungo: ace di Garzaro e 18-20, con la panchina vicentina che di nuovo ferma il gioco. L’attacco di Zojzi al termine di uno scambio infinito vale il 19-21. L’ace della neoentrata Ghezzi regala a Sassuolo il 19-23. Finisce 19-25, con l’attacco di capitan Cvetnic.

 

Quarto set

Di nuovo sestetti invariati da entrambe le parti.

L’avvio di parziale è equilibrato (3-3), poi Sassuolo mette la testa avanti con il turno al servizio di Garzaro: ace e 4-7. Sul +4 neroverde (4-8), coach Beltrami ferma subito il gioco. Al rientro in campo, Montecchio dimezza lo svantaggio (6-8). Il mani out di Cvetnic vale il 7-11. Altri mani out sassolese, questa volta firmato Mambelli: 9-15 e secondo time out per la panchina vicentina. Sassuolo non si ferma: altro attacco di Mambelli e 9-18. Montecchio non ci sta e dimezza lo svantaggio, con coach Barbolini che prontamente ferma il gioco (14-19). L’attacco di seconda di Cvetnic vale il 16-21. Sempre il capitano neroverde trova il punto che vale il matchball (16-24): due muri consecutivi di Carletti ed un ace di Frison riaccendono le speranze tra le padrone di casa (17-24) e la panchina sassolese ferma subito il gioco. Al quarto tentativo, Sassuolo non sbaglia: Cvetnic buca il muro vicentino e chiude 17-25.

Lascia un commento