Contro la capolista Roma, Sassuolo cede 3-0

 

La Green Warriors Sassuolo non riesce nell’impresa e contro la capolista Acqua & Sapone Roma rimedia la prima sconfitta stagionale: al Palafonte di Roma finisce 3-0, in un match molto più equilibrato di quanto il risultato finale possa suggerire.

Per le ragazze di coach, l’avvio di match è il salita con le neroverdi che faticano a trovare le misure dai nove metri e soffrono in ricezione. Nel secondo e ancora di più nel terzo parziale, le neroverdi migliorano in tutti i fondamentali: il gioco si fa più equilibrato, ma nei momenti salienti è Roma ad essere più cinica ed efficace e ad aggiudicarsi l’intera posta in palio. 

 

Acqua & Sapone Roma Volley Club 3

Green Warriors Sassuolo 0

Parziali 25-17 25-22 25-23

 

Coach Barbolini scende in campo con Spinello in palleggio, Antropova opposto, al centro Busolini e Civitico, in posto quattro Dhimitriadhi e Magazza. Il libero è Falcone.

Dall’altra parte della rete, coach Cristofani schiera Guiducci in palleggio, Adelusi opposto, al centro Cogliando e Rebora, in posto quattro Arciprete e Papa. Il libero è Spirito.

 

Primo set

Partono subito forte le padrone di casa dell’Acqua & Sapone che si portano subito sul 3-0 con Rebora e Adelusi. Sassuolo accorcia però presto le distanze (3-2). Il mani out di Arciprete al termine di uno scambio lungo vale il 6-3. Il posto quattro romano firma poi l’ace del 7-3. Le neroverdi ci provano con Antropova (8-5), ma Roma è sempre avanti: il muro di Adelusi vale il 10-5. Attacco out di Magazza e 12-6.

Civitico mura Rebora e la Green Warriors accorcia le distanze (12-8). Il mani out di Adelusi regala alle padrone di casa il 14-9. Sassuolo ci prova con Antropova prima (14-11) e capitan Dhimitriadhi poi (16-13) ma Roma continua ad essere avanti, complici anche i tanti errori al servizio in casa neroverde. Il muro di Adelusi vale il 18-13. L’attaccante romana continua nella sua striscia vincere: suo il muro su Magazza del 20-14, con coach Barbolini che richiama le sue in panchina. Arciprete mette a terra la palla del 22-14 e di nuovo la panchina sassolese chiama time out. L’attacco di Adelusi vale il 24-16: Magazza in mani out annulla il primo setball, ma al secondo tentativo Roma chiude con la fast di Cogliando (25-17).

 

Secondo set

Roma cerca subito l’allungo con Rebora dai nove metri (2-1), ma Sassuolo trova presto il pareggio (3-3). Il muro di Rebora su Dhimitriadhi vale il 5-3 ma le neroverdi sono sempre lì: il pallonetto di Dhimitriadhi vale il 6-5. Adelusi continua a trascinare le sue e sul 9-5, coach Barbolini chiama il primo dei time out a sua disposizione. Sul 10-5 giallorosso, coach Barbolini si gioca la carta Salinas per Magazza. Sassuolo ci prova con Civitico a muro (11-8): il fallo in palleggio di Guiducci vale il -2 neroverde (11-9) e questa volta è coach Cristofani a fermare il gioco. Arciprete in pallonetto firma il punto del 13-9 ma Antropova attacca lungo e mette a terra il punto del 14-12. Roma però continua a volare: attacco di Diop e 16-12. La Green Warriors accorcia le distanze con il muro di Busolini (16-13): l’attacco di Antropova vale il -2 neroverde (16-14) e la panchina romana di gioca anche il secondo time out. Al rientro in campo, due errori tra le fila neroverdi e Roma allunga 18-14. Sassuolo però non molla: ace di Antropova e 18-16. L’attacco di capitan Dhimitriadhi vale il -1 (18-17). Le padrone di casa tentano di nuovo l’allungo con Adelusi (22-18) e la panchina neroverde ferma subito il gioco. Sassuolo ci prova con il primo tempo di Civitico (23-21) ma Adelusi chiude 25-22.

 

Terzo set

Due novità tra le fila neroverdi, con Pasquino in palleggio per Spinello e Tajè al centro per Busolini.

Il primo punto del set lo firma la solita Adelusi, poi Rebora mura Dhimitriadhi e Roma si porta subito sul 2-0. Arciprete firma poi il punto del 3-0. Il primo punto in casa neroverde lo firma Antropova (3-1), poi Rebora attacca out e Sassuolo trova il -1 (3-2). L’attacco di Cogliando al termine di uno scambio lungo vale il 6-3. La Green Warriors però non molla: attacco di Antropova e 7-5. Il muro neroverde di Antropova e Civitico ferma Papa e Sassuolo si porta sull’8-7. Il pareggio lo firma Civitico a muro su Consoli (9-9), poi le neroverdi mettono la testa avanti con doppio punto del capitano (9-11). Roma però trova presto il pareggio (11-11). L’attacco di Antropova al termine di uno scambio lungo ed intenso vale il 12-14 ed il time out chiesto dalla panchina giallorossa. Sassuolo continua a crescere in tutti i parziali: il massimo vantaggio neroverde arriva sul 12-16, con l’ace di Antropova. Il primo tempo di Tajè vale il 14-17, ma Roma è sempre lì: ace di Arciprete e 15-17. Lattacco di Papa riporta le padrone di casa a -1 (16-17) e questa volta è coach Barbolini a richiamare le sue in panchina. Salinas firma il punto del 17-19 ma Roma non demorde e con Papa pareggia 19-19. Si gioca ora punto a punto (21-21), con Adelusi da una parte e Antropova dall’altra a macinare punti. Arciprete mette a terra la palla del 24-23: chiude lei in pallonetto (25-23).

 

Lascia un commento